Psicoterapia a Caserta

Consulenza Psicologica
Tutti, uomini, donne, adolescenti, possiamo aver bisogno di una persona "esperta" che ci affianchi per aiutarci a prendere decisioni e/o anche per accompagnarci lungo un percorso (es. dieta) di modo che gli obbiettivi possano più facilmente diventare risultati.

Psicoterapia
Quando c'è da approfondire un aspetto del proprio carattere che non è più in armonia o c'è da risolvere un problema “importante” (ad es. problemi alimentari) allora può essere utile l'uso della psicoterapia. La psicoterapia può non essere un processo a lungo termine, l'Analisi Transazionale e la Gestalt, difatti consentono di stabilire obbiettivi da raggiungere e lavorare in tal senso anche in tempi relativamente brevi.

Analisi Transazionale
“L’Analisi Transazionale è una teoria della personalità è una psicoterapia sistemica ai fini della crescita e del cambiamento della persona” - (Definizione proposta dall’Associazione Internazionale di Analisi Transazionale).
L’Analisi Transazionale (E.Berne) fornisce un sistema di psicoterapia e viene quindi utilizzata nel campo dei disturbi psicologici di ogni tipo, in quanto essa fornisce un quadro di come siamo strutturati dal punto di vista psicologico (modello stati dell’Io), una teoria dello sviluppo infantile (concetto di copione) ed una teoria della comunicazione attraverso l’analisi dei sistemi e delle comunicazioni. Si presta ad essere utilizzata,al di fuori del campo terapeutico, come strumento che migliora la comunicazione, quindi in tutti gli ambiti in cui questo può essere utile.
È particolarmente adatta nel counseling.
La psicoterapia in Analisi Transazionale prevede il metodo contrattuale, viene stabilito un obbiettivo da perseguire ed intorno al quale si stabilisce un contratto, in questo modo paziente e terapeuta sono coinvolti in una responsabilità congiunta sul conseguimento del cambiamento che si vuole ottenere.
La terapia dell’Analisi Transazionale è orientata al cambiamento più che semplicemente al raggiungimento della consapevolezza. Questo non vuol dire che non vi sia la comprensione da parte del paziente, ma una comprensione vista come strumento di cambiamento, come capacità di ridecidere.
Il contratto consente di focalizzare l’obbiettivo e può essere di natura sociale, cioè rivolto al sintomo (per es. voglio riuscire a guidare), oppure di autonomia si va a guardare alla ristrutturazione del paziente. Il rapporto terapeutico in Analisi Transazionale è visto come paritario, basato quindi sull’assunto che paziente e terapeuta sono sullo stesso livello nessuno dei due è né one-up né one-down, bensì tutti e due sono OK. Le due forme di terapia, Analisi Transazionale e Gestalt, ben si sposano insieme, perché una è più paterna l’altra più materna.

Gestalt
La psicologia della Gestalt è una teoria secondo la quale il nostro campo percettivo si organizza spontaneamente sotto forma di insiemi strutturali e significativi, una parte in un tutto è differente dalla parte presa in se stessa o inserita in un diverso contesto. Ne consegue che per comprendere un comportamento è importante percepirlo nell’insieme, avere cioè uno sguardo allargato.
La psicoterapia della Gestalt (F.Pearls) chiede al paziente di sperimentare nel qui ed ora, non già di parlare di traumi e problemi nell’area del passato ma, di risperimentare problemi e traumi che, costituiscono le situazioni insolute nel presente.
A chi è rivolta la terapia della Gestalt? A chiunque ricerchi una migliore espansione del proprio potenziale, una migliore qualità della vita, un essere "di più".
C’è nella psicoterapia della Gestalt una visione Dionisiaca dell’uomo, il nostro essere segue le vie della preferenzialità non già dell’obbligo. Se ci ascoltiamo fino in fondo sappiamo che cosa vogliamo, i conflitti ci sono perché non ci stiamo ascoltando, ma stiamo ascoltando le voci che ci circondano e ne siamo intrappolati.